Intervista di Anna Marras sul tema Franchising in EdiliziAcrobatica per il gruppo Reting



passiamo con anna di edilizia acrobatica e anna raccontaci un po presenta di raccontaci com'è nata questa idea allora io sono anna marras e ho incontrato anche edilizia cromatica sorprendendomi oggi anni fa e non accademia proprio durante la quale l'imprenditore fondatore dell'azienda riccardo iovine non stava studiando per migliorare se stesso e lo ha incontrato o sui banchi di scuola e devo dire sono rimasta colpita perché l'idea era straordinaria e lui però una grande difficoltà era cresciuto esisteva dal 94 l'azienda io l'ho incontrato nel 2006 e già tra me e il mio socio che il socio fondatore riccardo un omino è avvenuta una cosa una sinergia di questo genere lui era stato abile dal 94 2006 a portare il gruppo a realizzarsi a confermarsi ma più di tanto non cresceva il duo la cospirazione il fatto che un imprenditore non può avere tutte le caratteristiche e tutto il potenziale espresso il dipartimento ha fatto sì che luce scegliesse una persona anche si dedicasse davvero la crescita delle persone questo fatto si che si potesse realizzare un bel modello molto chiaro molto pulito molto lineare estremamente facile da duplicare ecco perché è arrivato poi il progetto del franchise perché prima non era in franchising e con assolutamente no e quindi come è nata un po l'idea l'idea è nata perché chiaramente il gruppo cresceva e cresceva con le nostre forze però in realtà noi volevamo accelerare per riuscire ad arrivare a toccare maggior numero di clienti possibili in tutto il territorio italiano e per farlo insomma da soli era era dura allora riccardo ha avuto questa idea geniale e nietzsche facciamo perché non troviamo degli alleati che ci aiutano a me è piaciuto tantissimo perché ho subito visto un'opportunità per un sacco di persone imprenditori in territori dove magari dovevano riscattarsi trovare una nuova idea e ha detto accidenti dai riccardo è veramente determinato qui in italia ha iniziato a fare per gli rispondevano come tanti anni fa non è possibile è partito è andato in america è andato da uno bravo italiano oltretutto che è realizzato lì un progetto simile di un franchising nei servizi allora si è fatto dare degli spunti e tornato è siamo partiti il primo anno abbiamo subito va proprio nei primi tre mesi venduto ai nostri primi cinque in tre mesi beh eccezionale ha comunque poi l'idea dell'edilizia su fune porta una rivoluzione in un mercato che comunque era fermo no prima quindi la mia idea è anche chiederti come si distingue la tua proposta nei confronti poi di tante altre idee che oggi ci sono nel mondo dell'edilizia e guarda è il paradigma che abbiamo cambiato all'inizio proprio del nostro della nostra avventura professionale io riccardo nel settore dell'edilizia io avevo anche già altri clienti nella formazione del settore che cos'è che mi sono accorta che succedeva al settore si sentiva parlare di delibere di cantieri di lavori di capitolati e mancava sempre protagonista più importante cioè il cliente finale allora questo ha fatto la differenza perché noi come gruppo ci siamo educati a far ottenere al nostro cliente finale che è la signora maria signor gino che vivono il condominio il miglior vantaggio vivendo la miglior esperienza possibile bellissimo ma complimenti allora voglio farti un ultima domanda qual è la criticità più importante che hai dovuto affrontare e vincere nel espandere un'attività di successo con il sistema in franchising e la difficoltà maggiore è stato non posso dire che sarà una difficoltà e che da subito abbiamo capito che dovevamo utilizzare anche all'interno del nuovo progetto del franchising una sorta di selezione selezione appare come dire esclusivista invece è la garanzia di poter portare al termine quel risultato concreto che diciamo riportare fare avere la migliore esperienza allo spirit e finale e quindi diciamo che inizialmente non eravamo così abili nell'individuare quali fossero le figure adatte oggi ce l'abbiamo con chiarezza sono sicuramente imprenditori di un territorio che già come dire hanno vinto in quel territorio anno desiderio di fare altre cose di portare altri benefici in quel territorio queste sono le persone giuste per noi ok quindi una selezione dei francesi con un'idea molto chiara sicuramente quindi avere le idee chiare ci permette per evitare e noi ok cerchiamo alleati per espandere la nostra mission e per realizzare il vero scopo quindi devono poi come dire se assumono bella responsabilità e noi in primis perché i francesi vince se noi siamo in grado di farlo vincere e così come un collaboratore diciamo che inizialmente non avevamo questa idea così chiara come ci siamo attivati no lo abbiamo compreso quindi la stessa cura la stessa attenzione che abbiamo per le nostre risorse interne la mettiamo a garanzia del risultato finale sui nostri francesi beh poi le risorse umane nel vostro mercato sono indispensabili anche immagino che siano persone ecco fare fare un lavoro su fune oggi non c'è una scuola che lo insegna quindi siete anche voi e a doverlo creare nocker a questo anche secondo me è stata una grande ventata un altro dei punti di svolta è stato reclutare cambiare sistema e reclutare non alpinismo gente incapace ad appendersi ma bravissimi muratori ai quali poi non avevo insegnato ad appendersi questo io lo voglio sottolineare perché credo che sia uno dei risultati che mi fa battere più il cuore abbiamo rivoluzionato anche la figura che era la figura del muratore abbiamo rivalutata e oggi il muratore acrobatico è una nuova figura professionale grazie al fenomenale complimenti grazie a te in bocca al lupo tante belle cose bene grazie

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *